Il Forum è consultabile solo in modalità lettura. Per domande o consigli iscriviti al nostro GRUPPO FACEBOOK / COMMUNITY cliccando qui

Google centro pagamenti - IVA sugli acquisti per app

Discussione in 'Development' iniziata da xx_alexstar_xx, 23 Feb 2017.

Condividi questa Pagina

  1. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    Salve a tutti, sono in procinto di rilasciare la mia app sul Google play a pagamento, ma ho un problema che riguarda la voce IVA sugli acquisti. In tale sezione è possibile specificare la % per quel paese in cui vuoi vendere. Qualcuno sa qualcosa ? è obbligatorio farlo ? Ho chiesto a diversi commercialisti ma non ne sanno niente.
     
  2. Phil Stelar

    Phil Stelar Golden Droid

    Iscritto:
    13 Feb 2016
    Messaggi:
    6.083
    "Mi Piace":
    3.819
    Hai provato a rivolgerti all'assistenza di google direttamente? Loro potrebbero rispondere sicuramente a questa tua domanda..
     
  3. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    Si si è una cosa che ho gia fatto senza arrivare da nessuna parte.
     
  4. Phil Stelar

    Phil Stelar Golden Droid

    Iscritto:
    13 Feb 2016
    Messaggi:
    6.083
    "Mi Piace":
    3.819
    Allora mi sa che l'unico che potrà darti una risposta certa sarà qualche sviluppatore.
    Attendiamo, sono curioso anche io di conoscere la risposta.
     
  5. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    Io ho chiesto dappertutto, commercialisti che mi dicono si faccio consulenze anche per lo sviluppo di videogiochi, si conosco google ma ehi è la prima volta che sento parlare di dover specificare IVA sugli acquisti e ehi tutto il mondo vende su google play quindi, da lasciare a bocca aperta l'incapacita italiana.
     
  6. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    53 view 0 risposte. Wow complimenti.
     
  7. Giulio75

    Giulio75 Guest

  8. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    Quella è la cosa piu base che uno potrebbe guardare. A meno che non siate uno sviluppatore che ha venduto la propia app sul google play, molto anzi quasi sicuramente ho gia fatto quello che scriverete.
     
  9. AndreaK

    AndreaK Baby Droid

    Iscritto:
    22 Mag 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    3
    Ciao sono uno sviluppatore appena iscritto sul forum. Il tema è molto delicato, ti rispondo, anche se magari hai già risolto, per qualcuno che possa avere gli stessi dubbi, vista la particolarità e la confusione che esiste attorno a questo problema.
    Premetto, ciò che andrebbe fatto è abbastanza chiaro, ma difficilmente applicabile soprattutto per un piccolo sviluppatore.
    Google ti paga prezzo dell'app stabilito, meno la sua percentuale. Le tasse (nel nostro caso iva 22%) vengono evidenziate, ma ti vengono pagate ed è compito tuo versarle in ogni paese in cui vendi l'app. Queste tasse vengono impostate direttamente da google (dal 2015) per ciò che riguarda i paesi dell'unione europea, mentre per gli altri paesi l'impostazione e il controllo è a carico dello sviluppatore, quindi tecnicamente se vuoi vendere in Marocco devi impostare la percentuale di tassazione prevista dal Marocco 20%, stessa cosa per ogni altra nazione in cui vuoi vendere l'app. Quando arriverà il momento per lo sviluppatore di pagare le tasse, sarà tuo compito andare a pagare tasse per ogni singolo paese in cui l'app è stata venduta, quindi ad esempio allo stato italiano 22% su ogni vendita in italia, marocco 20% e questo ragionamento andrebbe fatto per ogni altro paese.
    Ora, ovviamente non è questione di evadere il fisco degli altri paese, ma capisci che tutto ciò risulta ingestibile, non tanto per il problema di impostare le tasse corrette nello store, ma perché richiederebbe un esercito di commercialisti per adempiere a tutti gli oneri e doveri fiscali in ogni parte del mondo con costi chiaramente insostenibili (Ricavi da app 500 euro, spese commercialista 6500 euro). Ora, per i piccoli sviluppatori come noi l'unica cosa consigliabile da fare è impostare il corretto valore di tassazione nello store e semplicemente tenere d'occhio il volume d'affari, se vendo per 1,2 dollari in Arizona, nessuno andrà a lamentarsi perché non riceve le Sales Tax dovute, se vendo per 10 mila dollari magari è un altro paio di maniche, ma a quel punto vorrebbe dire avere anche una disponibilità economica adeguata ad affrontare il problema. Insomma, alla fine è un po' una questione di buon senso.
    Saluti!

    Andrea.
     
    A kalel77 piace questo elemento.
  10. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    Immettere le % nella sezione Iva sugli acquisti non è così semplice, per svariati motivi e due di questi sono: uno che anche se vai da un commercialista, lui non ce le ha e al massimo le deve trovare. Io ho parlato con diversi e nessuno mi ha saputo dire niente e non è che abbia parlato con incompetenti. E due le % le potresti trovare anche online ma sarebbe difficile controllare se tutte sono esatte e se sono sbagliate e poi pubblichi ? Che problemi potrebbero capitare ? "Domande retoriche" Anche perché una volta immesse e pubblicata per quella app non è possibile aggiornarle. Google si tiene il suo 30 % poi se hai messo le % nella sezione Iva sugli acquisti lui trattiene anche quelle % immesse e alla fine ti da il restante. Altrimenti si tiene la sua % e il resto va a te. Ma non è obbligatorio specificare le % per vendere in quel paese. Io ho studiato questa situazione per due mesi chiedendo e leggendo ovunque. Anche internazionalmente non ho trovato scritto nulla su questo argomento quindi semplicemente venderò la mia app senza specificare le % e poi vedrò cosa succederà e come gestire le cose. Anche perché non ho chiaro come funzioni il tutto.
     
  11. AndreaK

    AndreaK Baby Droid

    Iscritto:
    22 Mag 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    3
    Mah ho scritto sopra,
    Google non si tiene la percentuale di tasse, la specifica, ma la versa sul tuo conto corrente, poi sei tu che devi versarle.
    Le % le trovi facilmente online per i paesi in cui vendi, google ne preimposta alcune, tu inizia a vendere, se vendi in un determinato paese le aggiungi di conseguenza.
    Le % si possono cambiare benissimo anche una volta pubblicata l'app non ci sono vincoli in questo senso, quindi se è sbagliata la correggi.
    Il concetto però lo ribadisco, se sei uno sviluppatore che lo fa per passione, vende la sua app e ci ricava i soldi per una pizza e una birra non preoccuparti di questo problema, non serve né partita Iva, né pagare tasse all'estero, utilizzare la ritenuta d'acconto è tollerato (hai una soglia di 500 euro e le tasse le paghi tutte in italia), se invece lo vuoi fare di professione e i tuoi volumi d'affari sono molto più ampi, allora devi rivolgerti ad un commercialista del settore, ed è lui che deve interessarsi in questo senso per consentirti di adempiere ai tuoi oneri fiscali. Comunque, come ti ho detto, io sono uno sviluppatore non un commercialista, se hai parlato con commercialisti e non ti hanno saputo dare risposta, devi cercarne qualcuno che abbia esperienza in questo campo.
     
  12. xx_alexstar_xx

    xx_alexstar_xx Baby Droid

    Iscritto:
    23 Feb 2017
    Messaggi:
    7
    "Mi Piace":
    0
    Cosa serva specificare Iva sugli acquisti ancora non l'ho capito. Non è una sezione facile ed è molto difficile da interpretare. Google tramite email mi ha detto che una volta pubblicata una app non è più possibile aggiornare le aliquote fiscali per quella app per quello ce la sezione Iva sugli acquisti, per farlo prima. Poi ovviamente se pubblichi un altra app puoi sempre aggiornare le aliquote con quelle giuste. Io faccio questo per lavoro, o meglio è un lavoro che tale voglio far diventare. Chiedere a un commercialista che non abbia già lavorato con qualcuno che ha pubblicato sul Google play non serve a nulla, comunque me la sbrigo come già detto. Ho cercato a fondo dappertutto e le cose che devo sapere già le so. Quindi ribadisco che a meno non che non ci sia uno sviluppatore che abbia le proprie app a pagamento sul play store e che abbia guadagnato nei paesi che non sono dell'Unione europea, non terrò conto di ciò che dice perché non serve.