Il Forum è consultabile solo in modalità lettura. Per domande o consigli iscriviti al nostro GRUPPO FACEBOOK / COMMUNITY cliccando qui

[GUIDA] Backup e restore della cartella di sistema "efs"

Discussione in 'Modding - Samsung Galaxy Note (N7000)' iniziata da aegis, 24 Lug 2012.

Condividi questa Pagina

  1. aegis

    aegis Bronze Droid

    Iscritto:
    16 Lug 2012
    Messaggi:
    648
    "Mi Piace":
    353
    Cos’è la cartella EFS?
    Chi possiede uno smartphone Android sa che con la procedura denominata “root†si è in grado di accedere alla parte vitale e protetta del cellulare; si potrà, quindi, non solo vedere, ma anche “toccare†(cioè manipolare) le cartelle di sistema che sono i punti nevralgici e vitali del sistema operativo Android.
    Normalmente a larga parte delle persone che acquistano un cellulare Android non interesserà il root, e, conseguentemente, nemmeno attivare le procedure di sicurezza a salvaguardia del telefono, dal momento che solo con il root potremo combinare pasticci sul nostro telefonino.
    Ma i forum come questo sono frequentati da chi, invece, “smanetta†o vuole imparare a farlo e, perciò, qualche regola ed avvertimento ci faranno stare con l’animo più sereno in caso combinassimo qualche guaio e rischiassimo di dover portare il nostro terminale in assistenza.

    Allora cos’è questa cartella EFS?
    La cartella EFS è allocata all’interno della radice (cd. Cartella madre o padre) e, per questo, sarà da noi visibile solo se avremo attivato i permessi di root.
    In questa EFS sono contenuti dati vitali del nostro Galaxy Note, come il codice imei, i mac-address del modulo bluethoot e di quello wi-fi.
    Il rischio di compromettere questa cartella è quindi evidente per coloro che sono abituati ad installare firmware non ufficiali.

    BACKUP E RESTORE MANUALE
    Il modo più semplice per crearsi una copia di backup della cartella EFS è semplicemente di copiarla sul nostro PC, servendoci dell’app root explorer
    Attenzione però: se apriamo la cartella EFS con altri file manager potremmo trovarla vuota; utilizzando Root Explorer vedrete che, in realtà, essa è tutt’altro che deserta.
    Ora provate a confrontare il codice imei del vostro telefono riportato sull’adesivo presente sulla confezione d’acquisto con quello riportato nel menu impostazioni > info sul telefono > Stato.
    Se dovessimo ripristinare il tutto potremmo semplicemente riportare la cartella EFS dal PC allo smartphone, copiandola sempre con root explorer all’interno della radice della memoria.

    BACKUP E RESTORE CON “EFS PROâ€

    Requisiti
    1) Permessi di root sul vostro cellulare
    2) PC windows (xp, vista o seven) con Microsoft .NET Framework 4.x (potete trovarlo QUI)
    3) Samsung Kies installato sul PC (potete scaricarlo da QUI)
    4) EFS Pro avviato (dovrete estrarre il file exe sul vostro PC dall’archivio scaricato) (download)

    BACKUP DELLA CARTELLA EFS
    Configurate prima il vostro smartphone in questo modo:

    • Applicazioni --> Impostazioni --> Applicazioni --> Attivate Sorgenti sconosciute.

    • Applicazioni --> Impostazioni --> Applicazioni --> Sviluppo --> Attivate Debug USB.
Applicazioni --> Impostazioni --> Display --> Spegnimento Schermo --> Impostate il tempo su 10 minuti.


    • Applicazioni --> Impostazioni --> Wireless e rete --> Impostazioni USB --> Memoria di massa DISATTIVATA
    • Collegate lo smartphone al PC senza l’utilizzo di HUB usb, ma in via diretta.

    Avviate "EFS Pro.exe"
sul vostro PC
    Info sulle opzioni di EFS PRO

    1. [Data Backup Method]: consente la scelta delle modalità del backup, e cioè:
      • Create Partition Image (*.img) = crea l’immagine completa della partizione EFS
      • Create Compressed TAR Archive (*.tar) = crea un archivio compresso dei file situati all’interno della cartella EFS
    2. 
[Save Backup to Device Storage ("/sdcard")] = se attivata col segno di spunta salva l'EFS nella cartella /sdcard/EFSProBackup.

    3. [Save Backup to PC Storage] = salva l'EFS nel PC.

    A volte l’attivazione di questa opzione può causare il blocco di EFS PRO; in tal caso riavviatelo salvate il backup nella memoria del vostro cellulare (preferibilmente quella esterna).

    Premete il tasto Backup EFS per avviare il processo. Controllate il display del cellulare e, se richiesto, autorizzate la richiesta superuser.

    Molti consigliano di fare un doppio backup per massima sicurezza, cioè sia nel formato .img che .tar per evitare il rischio di una cattiva registrazione dei dati da slavare, cosa che porterebbe a problemi al momento del restore.
    La dimensione indicativa dell'immagine img è di circa 20MB.
    La dimensione indicativa dell'archivio tar è di circa 5MB.

    RIPRISTINO DELLA CARTELLA EFS

    1. Eseguite "EFS Pro.exe"
    Il programma “ricorda†se un backup è stato già eseguito e, in tal caso, e lo seleziona automaticamente.
    Se questo non dovesse accadere utilizzate il tasto "Re-Scan"
    Attivando l’opzione
[Format '/efs' Folder Before Restore] EFS PRO formatterà la partizione già presente sul device prima di procedere al ripristino del backup.
    Fate un primo tentativo senza servirvi di questa opzione.

    1. Premete Restore EFS per procedere. Al termine il cellulare verrà riavviato.
     
    A GalaxyGio, zioriky e peps88 piace questo elemento.